Fuso orario

La mia prima esperienza con il fuso orario l’ho fatta quando avevo 6 anni. Avevo finito la prima elementare e il “John” (mio papa’) era andato per lavoro in Peru’.
Doveva stare li’ per un paio di settimane, e’ finita che e’ stato li’ un paio di mesi e ancora oggi credo sia tornato a casa, come si suol dire, “per miracolo” perche’ se non avesse avuto noi figlie, oggi forse sarebbe ancora laggiu’ in sud America.
All’epoca c’era il famoso telefono che la SIP dava in dotazione a tutti gli abbonati, quello grigio con il disco rotante con i buchi sopra ogni numero. Ricordo che ricevavamo una sua telefonata una volta alla settimana, quando andava bene. La comunicazione era orribile e quando chiedevo a mia mamma perche’ non potessimo parlare piu’ spesso con lui, lei mi spiegava che il fuso orario e la distanza ci impedivano di avere contatti piu’ frequenti.

Oggigiorno la tecnologia ci permette di parlare con chiunque da un angolo all’altro del mondo. Con Whatsapp, Skype e tante altre applicazioni, puoi chiamare chiunque a costo quasi zero con una comunicazione perfetta. C’e’ una cosa pero’ che non puo’ essere cambiata perche’ fa parte del come e’ organizzato il nostro sistema solare e su questo pianeta terra e’ stata battezzata con il nome di: fuso orario.

Lui e’ li’. Non si puo’ cancellare o annullare. Considerato che viviamo su di una sfera che ruota non solo su se stessa ma anche intorno al sole, non posso pensare di fare la terra piatta per avere tutti lo stesso orario. Anche se ogni tanto mi piacerebbe poterlo fare. Anche solo per un paio di ore.

Se sei in vacanza del fuso orario tutto sommato non te ne puo’ importare di meno. Anzi! E’ bello avere un orario differente da quello di casa e non sentire nessuno per un paio di settimane. Sei li’ pacifico e beato in una metropoli o in una spiaggia tropicale o alla scalata dell’Everest, metti qualche foto sui social media e il giorno dopo guardi tutti i “mi piace” e i commenti scritti dagli amici a casa che ti invidiano, oppure ti suggeriscono cosa visitare o dove andare a mangiare nella zona in cui ti trovi.

Tutto cambia quando ad un notevole numero di ore di differenza da casa ci vivi in pianta stabile.
Tra il North Dakota e l’Italia ci sono 7 ore di differenza. Questo vuol dire che alle 8:30 di mattina quando io entro al lavoro in Italia tutti voi, miei cari amici, siete gia’ a meta’ pomeriggio ed iniziate e pensare dove e con chi andare a bere un aperitivo non appena fuori dal lavoro (o perlomeno questo e’ quello che starei facendo io fossi li’). Quando io esco dal lavoro alle 17, in Italia e’ mezzanotte e non e’ il momento piu’ adatto per mettersi a fare telefonate in giro per il mondo ad amici e amiche solo perche’ io ho bisogno di un contatto umano al di fuori della mia famiglia. Quando qui e’ mezzanotte, in Italia sono le 7 del mattino e spesso da dieci minuti sto scambiando qualche messaggio con mia sorella e chiudiamo la comunicazione lei augurandomi buonanotte, io augurandole buona giornata. (E qui poi ridiamo entrambe come due sceme ogni volta.)
Ma non si puo’! O meglio io non posso! Con questo attaccamento a casa che non mi molla! boh! Mi costruiro’ un’isolotto al centro dell’Atlantico e mi piazzo li’, 3 ore di differenza da casa, perfetto! O ancora meglio, mi trasferisco in Portogallo!!! Ah no?

Quando ho vissuto a Dubai era piu’ semplice. Per 7 mesi all’anno ero quattro ore piu’ avanti rispetto a casa, per i restanti 5 mesi solo tre (gli Emirati Arabi sono uno dei pochi paesi al mondo che le lancette dell’orologio non le spostano mai nell’arco dell’anno).  3-4 ore di differenza sono piu’ facili da gestire. Per i miei gusti il massimo “sopportabile” sono 6 ore. Quando sono in Florida le 6 ore di differenza non mi disturbano e riesco a gestirle bene. Qui le 7 ore mi stanno dando del filo da torcere. Ma verro’ a capo anche di questo aspetto che decisamente mi disturba. D’altronde come dicevo sopra e’ una cosa che non si puo’ cambiare. O ci convivo serenamente o ci convivo serenamente punto. Non ci sono alternative. Quindi cari amici che leggete le mie follie, auguro a tutti voi oltreoceano una buona giornata, io adesso faccio due cose al volo e poi mi tuffo in letto che quando mi alzo voi sarete a pranzo!

Buona giornata raga, io vado…yaahwmmm!!! (mega sbadiglio!)

PS: Se mi legge qualcuno che vive lontano da casa e il fuso orario non lo disturba, prego questa persona di contattarmi e darmi qualche dritta! Grazie! 🙂

timeworld

Annunci

2 pensieri su “Fuso orario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...