La (dis)avventura continua

Da dove comincio? Posso bestemmiare in turco? Scusatemi. Non mi piace essere negativa ma oggi abbiamo raggiunto un ennesimo colmo. Vado con ordine.

Oggi dovevano arrivare tutte le nostre cose: mobili, vestiti, quadri, oggetti personali e chi più ne ha più ne metta. Premetto che in vista del rogito effettuato venerdì scorso, il martedì precedente avevamo contattato le due aziende trasporti per organizzare la consegna. Tutto a posto, tutto fatto, tutto confermato per lunedì 20 febbraio. Consegna tra le 8 e le 16; giusto per non sbagliarsi, ti tengono inchiodati lì tutto il giorno. Ma per riavere le tue cose dopo due mesi e mezzo di vita “gitana” va bene anche questo.

Stamattina mio marito mezzo influenzato alle ore 8 era nella casa nuova. Io nel frattempo con più “calma” (tsè…calma con una di 4 anni e uno di 7 mesi e mezzo è un eufemismo) finivo di svuotare l’alloggio temporaneo e caricavo piccoli, valigie, borsa con viveri e una sorta di zombie semi-isterica (io) nella seconda auto e via verso questa tanto agognata casa.

Ore 9:30: telefonata di Dirk. “Ciao! Vuoi la buona o la cattiva notizia per prima”. 3 secondi di silenzio e tra me e me penso in dialetto trevisano “Fa tì” (fai tu). “La buona è che sono arrivati i letti dei bimbi, 3 pentole, 3 piatti, 2 bicchieri e 4 coperte e le 2 sedie pieghevoli, la spedizione piccola insomma. Tutto il resto invece arriva domani perché per oggi non trovano un trasportatore”. Non vi sto a spiegare adesso perchè le spedizioni erano due, fatto sta che ecco, fossi stata fornita di un reattore sarei arrivata alla luna in 5 secondi. Macchè dico 5 secondi, TRE nanosecondi!  MA PORCA PALETTA! MA COSA MI CONFERMI UNA SETTIMANA PRIMA TUTTO OK PER IL 20 SE POI IL 20 MATTINA MI DICI NON HO L’AUTISTA? MA SIAMO PAZZI? MACCHE@#*&!!!

E quindi corri a comprare un paio di asciugamani e altre cose di prima necessità per passare una giornata in maniera civile. Sì solo la giornata perché io e Dirk la notte la passiamo per terra! Sì perché stanotte dormo per terra visto che il mio letto FORSE arriva domani, e dico forse perché chissà! Metti mai che il camion fori appena lascia il magazzino con i nostri cassoni!

Insomma gente, lo confesso, io ho l’esaurimento nervoso. Sì, è ufficiale! Già con il mutuo ci hanno fatto dannare con documenti che la banca continuava a spedirci in Germania a Ramstein dove eravamo prima, quando telefonicamente Dirk aveva dato l’indirizzo della nostra casella postale in base qui in North Dakota. E perdi 2 settimane. E paga di tasca tua l’alloggio temporaneo per 39 giorni, che a momenti ci serve un mutuo anche per quello. E l’impiegata della banca che ci tratta come due scemi perché cadiamo dalle nuvole su altre pratiche da fare e ci dice “Sì, vi avevo spiegato tutto nella mia mail!” “Scusi, quale mail? Non abbiamo ricevuto nulla!” “Ma sì la mail che vi ho spedito 2 giorni fa (deficienti – sottointeso nel tono)” e intanto sentiamo che smanetta al computer e noi “No guardi, ci spiace ma non abbiamo davvero ricevuto nulla” “Ma vi ho detto che……oh! È qui ferma nella mia posta in uscita. Ecco adesso dovreste riceverla”. Non un scusatemi, non un mi spiace. Niente. E la discrepanza sul nostro conto di 5 dollari e ripeto 5 DOLLARI (!!!!) che abbiamo dovuto scrivere una lettera per spiegare che la GRANDISSIMA differenza era data dalle spese di chiusura del conto corrente in Germania! CA….VOLO!!!! Gente che muove milioni arrivati da non si sa dove, e a noi minacciate di far saltare il mutuo per 5 dollari????

Ecco, ok, 3 settimane perse così. E poi dulcis in fundo, pensi di essere al traguardo, scrivi un post carino su cosa provi per la parola casa e poi BAM! Altra sprangata in testa.

Amen. Domani è un altro giorno. Si spera sia quello buono. Intanto facciamoci questa notte; noi sul pavimento, i bimbi per fortuna nei loro lettini e che domani Dio o chi per esso ce la mandi buona.

Va beh…almeno il recinto per la bestiolina e il televisore per Dirk ci sono, ma siamo tutti così mentalmente sfiniti che la tele resta spenta stasera. Passo e chiudo! Scusate lo sfogo, poi vi racconterò come sarà stato alzarsi da una notte passata per terra…cosa già fatta 20 anni fa, per l’amor di Dio, ma già il ricordo di quella volta non è un gran che…soprattutto l’alzarsi da terra al mattino…non oso immaginare tra qualche ora!

Buonanotte!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...