Perche’ viaggiare

Una cosa che amo alla follia e’ viaggiare. E con mia grande sorpresa piu’ di una volta mi sono sentita chiedere perche’ viaggiare? Non hai tutto qui a casa tua, a portata di mano?

Si’! Nella zona (nord-est Italia) in cui sono nata e cresciuta non manca nulla. Mare, montagna, pianura, campagna, laghi, fiumi, spiagge sabbiose, rocciose, di ghiaia o ciotoli, citta’ meravigliose, borghi incantevoli, boschi e prati e colline. E storia, tanta storia. Per certi aspetti e’ vero, basta e avanza.

Per altri NO! Non mi basta! Sara’ che per motivi famigliari ho inziato a viaggiare oserei dire dalla nascita, ma non pensate sia affascinante scoprire luoghi, usi e costumi diversi dai propri? Non e’ bello affacciarsi a nuovi paesi per scoprire realta’ differenti dalla nostra o  da come le avevamo immaginate? Vi faccio un esempio, per alcuni magari banale, per me divertente e a cui penso spesso quando parlo di questo argomento.

La mia prima volta in Florida e’ stata nel 2009. Ricordo benissimo la mia ENORME sorpresa quando passeggiando in giardino (dovrei dire campo da calcio per le dimensioni) a casa dei miei suoceri ho notato il tipo di erba usata. Non la bellissima erba stile giardino inglese, no! Ve lo dico io o provate ad indovinare? Ok, ve lo dico io: l’erba spesso usata per i giardini in Florida e’ quella che noi “odiamo” alla follia: gramigna!

Si’! Avete letto bene! GRAMIGNA! Non so voi, ma se qualcuno me lo avesse detto io non ci avrei creduto! Ho visto vicini di casa e conoscenti passare interi fine settimana a setacciare il manto erboso del proprio giardino per estirpare questa erba maledetta, che per quanto la si tolga lei riappare sempre! E’ una tosta la gramigna! Una che non molla! Una con le palle potremmo anche dire! Lei sta li’ e resiste a tutto; piogge tropicali, tornadi e periodi di siccita’ le fanno un baffo. E la cosa per me oltremodo sorprendente e’ che, se lasciata crescere, crea pure un manto erboso piacevole.

Ecco, viaggiare ti fa scoprire tante cose, e stimola la curiosita’ e la voglia di sapere. Perche’ prima di scrivere questo post mi sono informata, niente grandi studi di botanica eh, una semplice verifica che fosse davvero la gramigna il tipo di seme usato. Non voglio scrivere un saggio sui manti erbosi adesso, ma tanto meno scrivere fesserie.

Si’, viaggiare ti fa scoprire tante cose se sei una persona curiosa e se pensi che nella vita ci sia sempre qualcosa di nuovo da imparare. Ti apre la mente e il cuore, ti fa amare ancora di piu’ alla follia la tua terra di origine, a volte te la fa odiare. Ti fa capire, se ne hai voglia, che i lati della medaglia sono sempre due. Ti fa provare che si puo’ vivere anche senza i tanto amati spaghetti al pomodoro e basilico (che io AMO alla follia) mangiando comunque bene. Vivere sulla tua pelle realta’ diverse ti apre anche gli occhi su quanto i mezzi di comunicazione ufficiali raccontino quasi sempre mezze verita’ cercando di manipolare le nostre teste e sai che scossa quando te ne rendi conto tu in prima persona.

Quindi si’, io lo consiglio a tutti! Viaggiate piu’ che potete e non intendo chissa’ che grandi viaggi esotici e lontano da casa. Basta anche solo girare la nostra penisola in lungo e largo per trovare realta’ molto differenti tra loro. Viaggiate e non giudicate o puntate il dito; lasciatevi sorprendere, mettete in saccoccia l’esperienza fatta e tenetevela stretta al cuore.

 BON VOYAGE!

PS: per chi mi legge, sentitevi liberi di lasciare commenti, critiche, impressioni. Insulti anche no dai. 😀

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...